Cerca
formazione del personale in azienda: persone che scalano una pila di libri

La formazione del personale per aumentare la soddisfazione sul lavoro e le performance aziendali

Pubblicato da:

La formazione del personale è a tutti gli effetti parte integrante della gestione delle risorse umane. Si tratta, infatti, di una serie di attività che permettono ai dipendenti di formarsi e crescere professionalmente e all’azienda di raggiungere con successo i propri obiettivi di business.

Per le imprese, insomma, investire nel training aziendale significa investire nel proprio futuro attraverso il ruolo delle risorse umane che, quanto più qualificate e preparate ad affrontare i cambiamenti del mondo del lavoro, tanto più offriranno un aiuto prezioso nel miglioramento delle performance organizzative lavorando con motivazione e coinvolgimento.

Cos’è la formazione del personale

Quando parliamo di formazione del personale ci riferiamo a tutte quelle attività che mirano ad ottimizzare le competenze delle persone sul posto di lavoro per favorirne sia la crescita professionale sia personale.
Per le aziende che desiderano rimanere competitive in un contesto segnato da crisi e cambiamenti costanti, investire sul personale, sulle sue abilità attuali e future e favorire la diffusione di nuove competenze tra i dipendenti è un passaggio fondamentale. È in questo contesto, forte della consapevolezza che dipendenti qualificati forniscono un lavoro qualitativamente migliore e con meno inutili dispendi di tempo ed energie, quindi, che nasce l’importanza della formazione del personale in azienda.

Che cosa significa fare formazione aziendale

In termini generali, fare formazione aziendale significa, per le imprese, avviare una serie di attività con cui produrre cambiamenti positivi nei comportamenti del personale ed aumentarne competenze e conoscenze. Offrire ai dipendenti occasioni di crescita ha come diretta conseguenza il miglioramento della performance dei singoli sul posto di lavoro poiché implica permettere a tutti di contribuire in maniera significativa al raggiungimento dell’obiettivo di business dell’organizzazione.

Come anticipato, la formazione aziendale è fondamentale sia in ambito personale sia professionale. Infatti, l’espressione “formazione e sviluppo delle risorse umane” è utilizzata con lo scopo di sottolineare la duplice natura di queste numerose attività che possono essere pensate per colmare un gap di competenze del personale (dall’uso di nuovi software alla conoscenza di una lingua straniera) o con l’obiettivo di contribuire in senso lato alla crescita della persona.

la formazione del personale dipendente rappresentata da un libro che fa da ponte che permette di proseguire il cammino

Soft skill e hard skill

Prima di procedere con alcuni consigli per creare un piano di formazione efficace, è necessario considerare la differenza che intercorre tra le soft e le hard skill.

Le soft skill sono competenze trasversali, utili in qualsiasi settore e per qualunque tipo di attività. Comprendono, ad esempio, il time management, la capacità di lavorare in gruppo, gestire e risolvere problemi.
Tutte le attività formative che sviluppano le soft skill permettono al personale di evolversi e offrire risultati migliori in minor tempo favorendo buoni rapporti tra colleghi e tra dipendenti e azienda.

Le hard skill sono competenze più tecniche, dall’uso di una nuova tecnologica a quella di uno specifico macchinario. Dedicarsi allo sviluppo di queste competenze è fondamentale per favorire una maggior flessibilità professionale dei propri dipendenti, gestendo ogni necessità aziendale. Formare le persone in tal senso significa infatti permettere al personale di conoscere i vari aspetti dell’attività ed essere perciò pronti a sostituire, in caso di necessità, colleghi assenti o momentaneamente impegnati in altre mansioni.

Perché dedicarsi alla formazione del personale in azienda?

Dedicarsi alla formazione del personale in azienda ha notevoli vantaggi tra i quali:

  • Far acquisire nuove conoscenze e competenze ai dipendenti garantendo loro l’abilità di gestire cambiamenti interni e/o esterni;
  • Aumentare la competitività dell’impresa sul mercato poiché l’azienda si dota di risorse umane sempre formate e in grado di usare gli strumenti più moderni;
  • Stimolare la motivazione del personale e il senso di soddisfazione sul lavoro, considerato che i dipendenti si sentiranno apprezzati e stimolati da un datore di lavoro che punta su di loro e sul loro futuro professionale.piano di formazione del personale infografica

Come creare un piano di formazione del personale in 3 step

Per creare un piano di formazione del personale adeguato è necessario procedere in 3 step. Questi corrispondono all’analisi, alla progettazione ed erogazione e, infine, alla valutazione.

Analizziamone una ad una:

  1. Analisi della situazione attuale e dei bisogni: si tratta della prima fase per la creazione di un piano di formazione che davvero efficace. Prevede la raccolta sistematica di informazioni strutturate che tenga conto sia dell’azienda nel suo complesso sia dei singoli individui. Implica insomma considerare la situazione attuale dell’organizzazione, i settori in difficoltà e quelli più efficienti tenendo sempre in considerazione la mission, la vision, gli obiettivi e l’andamento del mercato, della concorrenza, della struttura organizzativa e delle iniziative formative offerte in passato. Per raccogliere tutte queste informazioni è possibile utilizzare questionari, interviste, focus group, colloqui uno a uno e, per quanto riguarda l’azienda, i bilanci e la documentazione ufficiale.
    Terminata questa fase è necessario redigere un documento di analisi finale che sottolinea le aree di miglioramento individuale, gli interventi e gli strumenti più adatti per risolvere e migliorare i problemi riscontrati.
  2. Progettazione e attuazione della formazione: si tratta della progettazione e attuazione delle attività individuate nel documento di analisi. Prevede di pianificare gli obiettivi del processo formativo, i contenuti didattici, la tipologia di docenza e le tecniche da impiegare, il tempo necessario e i criteri di valutazione. Attraverso un costante monitoraggio delle attività sarà inoltre possibile modificare in tempo reale gli obiettivi o gli interventi didattici al fine di renderli il più adeguati possibile.
  3. Valutazione dei risultati (ed eventuale revisione del processo): per misurare l’efficacia dell’intervento formativo pianificato è ovviamente necessario valutarne i risultati. Per farlo in modo coerente, la valutazione deve avvenire a distanza di tempo (magari di 3 o 6 mesi dal termine della formazione). Non si tratta di verificare l’efficacia attraverso un questionario quanto prendere in considerazione i cambiamenti effettivi verificatisi sul lavoro: dallo svilupparsi di nuovi atteggiamenti al miglioramento del clima aziendale, dalla produttività alla soddisfazione dei clienti. Insomma, verificare la variazione di questi parametri permette di misurare l’effettiva efficacia della formazione del personale. Nel caso in cui i parametri non mostrino variazioni positive, l’attività di valutazione permette in ogni caso di ottenere dati strutturati necessari a rivalutare il processo, individuare gli errori compiuti e pianificare le attività per il futuro.

Alcune competenze da promuovere con la formazione del personale aziendale

Non esiste uno specifico elenco di competenze da promuovere o migliorare attraverso la formazione del personale aziendale. Come abbiamo visto, infatti, un buon piano di formazione nasce dall’analisi della situazione aziendale attuale e dalla consapevolezza di obiettivi, vision e mission specifica alla singola realtà. In termini generali, tuttavia, è possibile individuare alcune comeptenze che si rivelano utili in tutti i settori e hanno lo scopo di migliorare il clima aziendale e la leadership. Ecco alcuni esempi:

  • Gestione dei progetti
  • Responsabilità nei processi decisionali
  • Gestione dei conflitti
  • Autonomia e autorità
  • Spirito di quadra
  • Competenze sociali (soft skill)
  • Gestione dello stress
  • Gestione del tempo

MyNet per pianificare e rendere noti i corsi di formazione

Proprio considerando l’importanza della formazione del personale nelle aziende, MyNet ha ideato un modulo dedicato alla semplificazione della gestione e pianificazione dei corsi formativi. Si tratta del Modulo Eventi e formazione che permette a tutto l’organico aziendale di rintracciare con facilità, e direttamente all’interno dell’App aziendale MyNet scaricata sul proprio cellulare (Android o iOS), i corsi formativi offerti dall’azienda a cui iscriversi con un semplice click.

Accedendo al modulo attraverso il Back Office, gli amministratori possono inserire in piattaforma i vari corsi di formazione e associare ad ognuno di questi i dettagli necessari. Dal titolo alla descrizione, dalle date di inizio e fine alla durata in ore, dal numero di posti disponibili al materiale didattico fino al link diretto alla piattaforma di e-learning in cui seguire il corso. Insomma, inserendo le necessarie specifiche, viene garantita alle persone la possibilità di trovare in un unico spazio digitale tutte le informazioni e il materiale necessario. Ancor più, sempre attraverso il Modulo Eventi e formazione, gli amministratori possono caricare un questionario ad hoc con cui ricevere dal personale dei feedback utili ad avere un quadro generale del grado di soddisfazione riferito ad uno specifico corso appena concluso.

Per semplificare ancor più la gestione dei corsi di formazione del personale, il Back Office di MyNet consente agli amministratori di segmentare il bacino di utenti, rendendo perciò i singoli corsi disponibili a tutto l’organico o a specifici team, e di associare al caricamento di una nuova attività una notifica push con cui sollecitare le risposte e la partecipazione del personale.

Ma la formazione del personale, con MyNet, non si ferma certo qui.

La formazione del personale dipendente? Anche secondo la logica peer-to-peer

La formazione del personale dipendente, infatti, non prevede più soltanto corsi online o in aula con docenti specializzati. Si è scoperta da tempo, in effetti, l’importanza di introdurre nuove ed alternative forme di apprendimento che hanno la capacità sia di migliorare le competenze dei singoli sia di favorire la creazione di solidi rapporti interpersonali all’interno del posto di lavoro.

Un esempio? L’apprendimento peer-to-peer.

Questo tipo di formazione avviene tra pari e vive della libera condivisione di competenze, esperienze, capacità e passioni individuali. Le risorse umane sono davvero l’asset più importante di ogni organizzazione e sono proprio le persone che già fanno parte dell’organico, o vi assistono in qualità di collaboratori esterni, a trasformarsi in insegnanti ideali capaci di coinvolgere i colleghi e trasmettere loro nuove competenze.
Favorire questa formazione tra colleghi ha un forte impatto sulla motivazione e sullo spirito di gruppo poiché rappresenta un momento di comunione importante, capace di creare solidi legami umani oltre che professionali.

Consapevole del potere della formazione tra pari, MyNet ha ideato il Modulo Banca del tempo, una funzionalità che non viene gestita dal Back Office ma dagli utenti stessi, direttamente dall’App aziendale MyNet.

Ogni utente ha infatti garantita la possibilità di creare un corso di formazione a favore dei propri colleghi direttamente dall’App, offrendo alcune ore del proprio tempo libero per insegnare agli altri qualcosa che conosce o che l’appassiona. Che si tratti di corsi prettamente legati al lavoro, dai classici corsi Excel o di lingua straniera, a corsi più vicini alle passioni personali, dalla fotografia alla cucina, il Modulo ha il vantaggio di diffondere nuove abilità e, al contempo, creare un importante rete di legami interna all’azienda.

Con Banca del tempo, insomma, diventa possibile portare avanti un piano di formazione del personale che non prevede costi aggiuntivi e che vive della generosità dei singoli e dello spirito di gruppo. Per approfondire, scopri il Modulo qui.

 

Questo articolo è stato scritto da

Manuele CeschiaCEO di MyNet. Laureato in Economia e da sempre impegnato nel settore del marketing, della comunicazione e dell’organizzazione di eventi, si occupa dello sviluppo del progetto MyNet supportando il lavoro di tutti i team. Collabora con Università e Centri di formazione per condividere la sua esperienza professionale.